Alimenti e Alimentazione

  • Materia: Alimenti e Alimentazione
  • Visto: 189
  • Data: 05/04/2016
  • Di: Angela Ardizzone

Evoluzione dei consumi alimentari

Evoluzione dei consumi alimentari. Come si sono modificate le abitudini alimentari nel tempo.

EVOLUZIONE DEI CONSUMI ALIMENTARI. La colazione è il pasto più importante della giornata e deve fornire le calorie necessarie per affrontare la giornata. Oggi, in molti, a colazione  non mangiano quasi niente: a casa, prima di uscire, prendono solo un caffè, oppure si basa su prodotti dolci, come biscotti o pane e marmellata, o, ancora, un cappuccino e un cornetto al bar. Negli ultimi anni si assiste a un progressivo cambiamento delle abitudini alimentari, a contribuire al mutamento delle abitudini  alimentari ci sono anche i processi di globalizzazione. Per esempio è diminuito il consumo di pasta quotidiano.

ABITUDINI ALIMENTARI: IL PRANZO. Ad assumere un ruolo fondamentale è il pranzo, che rimane il pasto principale della giornata e può variare però seconda delle abitudini o delle necessità personali: c’è chi può tornare a casa e chi va al ristorante, o chi invece sceglie lo spuntino al bar. Di solito, comunque, un tipico pranzo è composto da un primo piatto a base di pasta, un secondo a base di carne o pesce, con un contorno a base di verdura e, per finire, un caffè a volte preceduto dalla frutta o da un dolce. Tuttavia negli ultimi anni si è diffusa l’abitudine di consumare solo il primo o il secondo, per poter affrontare meglio il resto della giornata.

CONSUMI ALIMENTARI: LA MERENDA. La merenda, a metà pomeriggio, può essere costituita da un panino, uno yogurt o il classico latte e biscotti, per quanto riguarda i bambini. E’ buona abitudine fare uno spuntino a metà mattina o a metà pomeriggio per non arrivare affamati ai pasti principali. 

ABITUDINI ALIMENTARi: L'APERITIVO. Prima di cena, alla fine di una giornata di lavoro, è diventata una consuetudine, prendere un aperitivo. L’aperitivo comincia verso le sei di sera e può andare avanti anche fino a tardi. La maggior parte dei bar offre ai suoi clienti un abbondante aperitivo ricco di stuzzichini tanto che a volte può sostituire la cena. Anche la cena risponde alle abitudini personali: certamente chi a pranzo mangia poco, la sera avrà un certo appetito.

LA CENA. La classica cena è molto più leggera del pranzo; spesso è composta da una zuppa, un secondo a base di verdure, pesce, carne, uova o formaggio e la frutta. I ritmi di vita sempre più frenetici hanno costretto la popolazione ad un cambiamento delle proprie abitudini alimentari, nel bene e nel male. Bisogna cercare di consumare la verdura e la frutta di stagione, controllare sempre l’etichettatura degli alimenti per essere a conoscenza della provenienza e degli ingredienti.