Alimenti e Alimentazione

  • Materia: Alimenti e Alimentazione
  • Visto: 105
  • Data: 04/07/2016
  • Di: Angela Ardizzone

I glucidi

I glucidi: proprietĂ , digestione e metabolismo.

I GLUCIDI: DIGESTIONE E METABOLISMO.  I glucidi sono composti chimici organici formati da atomi di carbonio, idrogeno e ossigeno. Sono chiamati anche carboidrati, saccaridi o zuccheri. I glucidi possono essere chiamati come:

  • Semplici (monosaccaridi e oligosaccaridi)
  • Complessi (polisaccaridi)

I monosaccaridi sono classificati in base alla natura chimica del loro gruppo carbonilico e al numero dei loro atomi di carbonio. Se il gruppo carbonilico è un’aldeide, lo zucchero è un aldosio, se invece il gruppo carbonilico è un chetone, lo zucchero è un chetosio. I monosaccaridi più piccoli, quelli con tre atomi di carbonio, sono i triosi; quelli con quattro, cinque, sei, sette, ecc. atomi di carbonio sono, rispettivamente, tetrosi, pentosi, esosi, eptosi, ecc.
Gli oligosaccaridi e i polisaccaridi sono composti dall'unione di monosaccaridi,  legati da legami glicosidici. I polisaccaridi sono classificati in omopolisaccaridi ed etero polisaccaridi a seconda che siano costituiti da uno o più tipi di monosaccaridi.

Le principali vie metaboliche dei monosaccaridi sono:

  • La glicolisi: processo attraverso il quale una molecola di glucosio viene trasformata in due molecole di piruvato con un rilascio di energia sotto forma di 2 molecole di ATP e con la riduzione di due molecole di NAD+ a NADH + H+.
  • Il ciclo di Krebs:  è una complessa serie di reazioni, che ossida il gruppo acetilico dell’acetil-CoA (coenzima A) a due molecole di CO2, in modo da conservare l’energia libera rilasciata all’interno di composti ridotti come il NADH e il FADH. Un giro completo del ciclo produce due molecole di CO2, tre molecole di NADH, una molecola di FADH, e un composto ad alta energia, GTP o ATP.
  • Via del fosfogluconato: è un processo che avviene parallelamente alla glicolisi, che rifornisce l’organismo di ribosio-5-fosfato e NADPH.

La digestione dei carboidrati prende avvio nella cavità orale, per poi proseguire nell’intestino, dove i vari nutrienti vengono assorbiti.  Scopo di questo processo è l'idrolisi dei disaccaridi, degli oligosaccaridi e dei polisaccaridi nei singoli monosaccaridi che li costituiscono, al fine di renderli assorbibili dalla mucosa intestinale.

Tags: