Alimenti e Alimentazione

  • Materia: Alimenti e Alimentazione
  • Visto: 244
  • Data: 02/02/2016
  • Di: Angela Ardizzone

Igiene professionale negli alimenti

Norme di igiene professionale per la conservazione degli alimenti e del personale addetto.

IGIENE PROFESSIONALE PER GLI ALIMENTI. Gli operatori del settore alimentare, che manipolano gli alimenti, devono prendersi cura della propria persona, rispettando alcune norme che riguardano la pulizia e consistono in:

  • curare la pulizia del corpo con docce quotidiane;
  • lavare frequentemente e in modo accurato le mani, che non devono portare anelli e gli avambracci, senza orologio e bracciali;
  • le unghie devono essere pulite, corte e senza smalto;
  • non toccare mai bocca e naso durante la lavorazione dei cibi;
  • tenere sempre pulite le divise e i grembiuli, indossando, se necessario, mascherina e guanti monouso;
  • i capelli devono essere puliti, corti o raccolti nell’apposito copricapo; il copricapo deve essere ben calzato
  • in caso di escoriazioni, bisogna cambiare spesso cerotti e fasciature, dopo un’accurata disinfezione;
  • le calzature devono essere di tipo professionale, a uso esclusivo sul luogo di lavoro;
  • rivolgersi subito al medico in caso di malattie infettive e della pelle;
  • prendere le posate dal manico, i bicchieri dallo stelo, i piatti dai bordi;
  • manipolare il cibo pronto per la vendita o la somministrazione con molle o posate dopo aver indossato appositi guanti.

IGIENE DEL PERSONALE: LE REGOLE. Per l’igiene del personale, devono esserci, insieme alle cucine, dei servizi igienici muniti eventualmente di docce, lavandini a comando non manuale, asciugamani assolutamente monouso, armadietti individuali a due scomparti, per gli abiti personali e per la divisa.
Un ruolo fondamentale per la prevenzione dei rischi igienici è dato dalla formazione e dall’addestramento del personale, che devono essere specifici, permanenti, documentati e verificati e mirare a far assumere all’operatore un comportamento responsabile e consapevole.