Economia Aziendale

  • Materia: Economia Aziendale
  • Visto: 1149
  • Data: 03/05/2014
  • Di: Redazione StudentVille.it

Estratto Conto

Cos'è l'estratto conto e da cosa è composto.

L’estratto conto è un particolare documento di riepilogo  che la banca è tenuta a inviare periodicamente (almeno una volta l’anno) ai propri clienti.
Il cliente viene così informato sulle singole operazioni di pagamento e di incasso eseguite per il tramite del proprio conto corrente e le spese che ne derivano e può verificare l’esattezza delle informazioni facendone i rispettivi riscontri.

Nell’estratto conto le operazioni vengono riportate cronologicamente rispettando l’ordine temporale in cui queste vengono eseguite. Questo documento di controllo indica dettagliatamente i versamenti, i pagamenti, gli incassi, le spese e gli interessi; il suo saldo mostra la somma di denaro di cui il titolare del conto corrente dispone. Il cliente che, a seguito della ricezione del documento, riscontri degli errori, ha diritto di segnalarli per iscritto alla propria banca entro 60 giorni dalla sua ricezione per ottenerne la correzione.

Breve composizione dell’estratto conto:

Parte 1. Elenco movimenti:
Nell’elenco movimenti vengono indicate tutte le operazioni  con una descrizione sintetica e l’indicazione del loro importo;

Parte 2. Riassunto scalare:
Nel riassunto scalare  è riportata la sequenza progressiva dei saldi per data valuta.

Parte 3. Elementi per il conteggio e riepilogo delle competenze:
La parte 3 riporta il calcolo degli interessi, le spese di gestione del conto, il riepilogo delle competenze.