Figure Retoriche

  • Materia: Figure Retoriche
  • Visto: 871
  • Data: 02/12/2013
  • Di: Redazione StudentVille.it

Anafora

Definizione di anafora e relativi esempi poetici.

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file

Il termine deriva dal greco ἀναφορά  che significa “ripresa”.

L'anafora è  una figura retorica che consiste nel ripetere un’espressione o una parola all’inizio di frasi oppure di versi successivi, in modo da sottolineare il concetto. Più la parola-frase viene ripetuta maggiore è l’effetto che ne provoca.

Esempi:

“Per me si va nella città dolente,
per me si va nell’eterno dolore
per me si va tra la perduta gente.

(Dante, canto III vv 1-3, Inferno)

“Laudato sì mio signore per frate Vento…
laudato sì mio signore per Sora nostra matre..”

(San Francesco D’Assisi, Cantico delle Creature)

“Sei  nella terra fredda,
sei nella terra nera”

(Carducci, Pianto antico)

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file