Figure Retoriche

  • Materia: Figure Retoriche
  • Visto: 915
  • Data: 11/12/2013
  • Di: Redazione StudentVille.it

Similitudine

Definizione di similitudine e relativi esempi poetici.

Similitudine deriva dal latino “similitudo” che significa paragone, confronto.

Si tratta di una figura retorica che consiste nel mettere a confronto due identità, e il paragone avviene tramite l’utilizzo di avverbi “ così…come”, “tale…quale”, “come…tale” e così via. La similitudine può presentare una forma estesa, nella prima parte viene descritta ciò che viene presa come confronto, nella seconda parte si passa all’applicazione del confronto; oppure il tutto si può svolgere in un'unica frase.

Esempi:

- Come il fruscio che fan le foglie del gelso (D’Annunzio)

- Come sul capo al naufrago,l’onda s’avvolge e pesa (Manzoni)

- Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie (Ungaretti)

- Tu sei come la rondine che torna a primavera (Saba)