Filosofia

  • Materia: Filosofia
  • Visto: 6522
  • Data: 2004
  • Di: Redazione StudentVille.it

Serbati: diritto, morale e società

La visione sociale del filosofo.

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file

Abstract - scaricare il file per l´appunto completo
Diritto, morale e società L'idea dell'essere o lume della ragione sta anche alla base della filosofia morale rosminiana; infatti il suo imperativo fondamentale é ' Segui nel tuo operare il lume della ragione ' . Ma il lume della ragione non é la ragione umana, come aveva preteso Kant, tanto meno la ragione dei singoli individui, come sostengono le filosofie empiristiche e utilitaristiche: se così fosse, le norme morali fondate sulla ragione sarebbero variabili e contingenti; in realtà, come Dio pone direttamente nell'uomo il lume della ragione, così l' uomo non costruisce la legge morale che dal lume della ragione scaturisce, non é il frutto della sua ragione autonoma, come asseriva Kant: l'uomo si limita a ricevere la legge morale, é suddito nei suoi confronti, e non legislatore. La conformità alla legge morale scaturisce dal dovere , che é un nesso tra l'essere ideale e l'essere reale, ossia tra la norma dettata dalla legge e la sua attuazione: si origina in tal modo una nuova forma di essere, l' essere morale . Il lume della ragione rivela che il bene non é qualcosa di soggettivo, arbitrario o variabile, ma é l'essere stesso, in quanto oggetto di amore da parte della volontà. Ma gli esseri sono molti e diversi cosicchè per poter volere e amare correttamente bisogna conoscere l' ordine oggettivo , ossia la gerarchia di perfezione e valore tra gli esseri. La massima dell'azione morale può pertanto essere così formulata: ' Volere o amare l'essere ovunque lo si conosca, secondo l'ordine che esso presenta all'intelligenza '. Questa massima, a parere di Rosmini, fornisce contenuti all'azione morale, contrariamente all'etica meramente formale di Kant. Infatti l'ordine degli esseri, decretato da Dio, manifesta una distinzione di valore tra persone e cose: persona é l'essere che ha valore di fine, mentre cosa é l'essere che ha valore di mezzo. L'intelligenza non può riconoscere esseri superiori a quelli dotati di intelligenza : sono questi dunque (le persone) che devono essere amati e trattati come fini. Le persone, poichè dotate di intelligenza e di volontà, sono caratterizzate dalla libertà , come capacità di proporsi e scegliere fini, in base alla conoscenza dell'ordine gerarchico degli esseri. Di qui affiora la nuova formulazione dell'imperativo morale: ' L'uomo deve trattare la persona come fine, cioè come avente un fine proprio '. La prima parte della formula é di forte sapore kantiano, ma la seconda introduce una caratterizzazione della persona come dotata di fine proprio: questo pone, come costitutivo della persona, il suo rapporto con il bene sommo, ossia con Dio, fine ultimo del volere e dell'amore umano. In definitiva, ciò che rende la persona un fine é il suo essere a immagine e a somiglianza di Dio; da questo punto di vista, il male può essere concepito, sulle orme di Agostino, come mancato riconoscimento della gerarchia oggettiva degli esseri e orientamento della volontà verso esseri inferiori al sommo bene. La dottrina morale dà i princìpi costitutivi del diritto e della vita sociale e politica. Il diritto viene definito da Rosmini come ' facoltà di operare ciò che piace, protetta dalla legge morale che ne ingiunge ad altri il rispetto '. Esso é quindi prerogativa della persona, che é definita ' il diritto stesso sussistente ', ed ha la sua controparte fondamentale nel dovere, per chiunque, di considerare la persona per quello che é e, dunque, come dotata del diritto di perseguire liberamente il fine che le compete e le é proprio. Diritto fondamentale risulta così la libertà; da esso emerge l'altro diritto fondamentale della proprietà , ovvero la facoltà di possedere e usare le cose come mezzi per raggiungere i propri fini. La società civile é l'insieme di più persone in quanto persone ed é formata allo scopo di proteggere e regolare l'esercizio armonico dei diritti personali e, dunque, di garantire la possibilità per le persone di raggiungere il bene assoluto. A questo scopo la società deve assumere la forma di S (segue nel file da scaricare)

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file