Filosofia

  • Materia: Filosofia
  • Visto: 12495
  • Data: 2004
  • Di: Redazione StudentVille.it

Vico: la scienza nuova

La concezione della storia secondo Vico.

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file

Abstract - scaricare il file per l´appunto completo
La scienza nuova In seguito alla lettura di Ugo Grozio - che è cronologicamente l' ultimo dei suoi quattro "autori" - Vico concentra i propri interessi su quello che egli chiama il "mondo civile" : l'ambito dei costumi , del diritto e della politica , considerati nella concretezza delle loro realizzazioni e trasformazioni , cioè nell' elemento della storia . La storia è infatti , la scienza nuova che dà il titolo al capolavoro vichiano, il cui assunto fondamentale consiste nell' estendere ad essa il principio del verum ipsum factum , che nei lavori precedenti era primariamente applicato alla matematica : a differenza del mondo naturale , che è creato da Dio e da Dio soltanto può essere pienamente conosciuto , il "mondo civile" è opera dell' uomo e può essere oggetto di un vero e proprio sapere scientifico . In questo modo Vico interrompeva una lunga tradizione - che proveniva da Aristotele , ma era stata recentemente confermata da Cartesio e dal cosiddetto "pirronismo (cioè scetticismo ) storico" - secondo la quale della storia non si dà scienza . Nello stesso tempo egli anticipava quell' interesse per i princìpi e il significato generali dello sviluppo storico che sarebbe stato alla base delle numerose "filosofie della storia" (come si disse poi) germinate , a partire dalla metà del Settecento , sul terreno dell' illuminismo e del romanticismo . La scienza storica è resa possibile dal concorso di due discipline , le quali riflettono la duplicità del suo scopo . In primo luogo , la storia deve accertare i fatti , distinguendo criticamente ciò che è veramente accaduto da ciò che è privo di fondamento . In ciò soccorre la filologia , intesa da Vico in senso molto lato come l' insieme delle discipline aventi una funzione documentaria mediante l' analisi critica delle testimonianze del passato : la filologia è la scienza del certo . In secondo luogo , la storia deve comprendere le ragioni e le cause dei fatti già filologicamente accertati . Perciò essa ha bisogno della filosofia , che è la scienza del vero , delle cause che possono spiegare gli avvenimenti . Affinchè la storia raggiunga il suo scopo , il certo e il vero devono convergere mediante una stretta collaborazione tra filologia e filosofia ; e gli insufficienti risultati conseguiti nel passato della storia come scienza sono imputati da Vico al fatto che i filosofi non accertarono le loro ragioni con l' autorità de' filologi , così come i filologi non curarono d' avverare le loro autorità con le ragioni dei filosofi ( Degnità X ) . Lungi dal limitarsi ad accertare filologicamente i fatti , la storia deve "inverare" filosoficamente il certo , spiegandone la natura . In che cosa quest' ultima consista è detto chiaramente nella Degnità XIV : Natura di cose altro non è che nascimento di esse in certi tempi con certe guise , le quali sempre sono tali , indi tali e non altre nascon le cose . Per conoscere la natura delle cose occorre dunque conoscere la loro genesi , i modi e le forme ( le "guise" ) in cui sono nate , la causa che le ha prodotte . E poichè , come si è visto , il "mondo civile" è fatto di uomini , per conoscere e spiegare i fatti storici occorre fare riferimento al modo in cui essi sono nati nella mente degli uomini , prima ancora che nella concretezza della realtà . La storia si configura dunque come una metafisica della mente umana , un' analisi dello sviluppo dell' attività spirituale dell' uomo , inteso sia come singolo sia come specie . Il primo compito di chi coltiva la "scienza nuova" è dunque quello di ricostruire una lingua che preceda la formazione di tutti i linguaggi storici , una lingua mentale comune a tutte le nazioni , sulla base della quale si può comporre un vocabolario mentale comune a tutte le lingue articolate diverse , morte e viventi (Degnità XXII) . Questa sintassi e questo lessico mentali costituiscono la struttura fondame (segue nel file da scaricare)

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file