Filosofia del 1800

  • Materia: Filosofia del 1800
  • Visto: 5119
  • Data: 12/07/2011
  • Di: Redazione StudentVille.it

Frasi famose di Schopenhauer

Frasi famose e significative di Schopenhauer.

“Chiunque noi siamo, e qualunque cosa possediamo il dolore ch’ò essenza della vita non si lascia rimuovere” “L’infelicità  ò per il nostro animo il calore che lo mantiene tenero” “La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro. Leggerli in ordine ò vivere, sfogliarli a caso ò sognare. ” “L’amore autentico ò sempre compassione; e ogni amore che non sia compassione ò egoismo” L’uomo ò l’unico animale che provoca sofferenza agli altri senza altro scopo che la sofferenza come tale” “Il giudizio universale ò il mondo stesso” “La vita umana ò un continuo oscillare fra il dolore e la noia” Ogni giubilo eccessivo nasce sempre dall’illusione di aver trovato nella vita qualcosa che ò impossibile trovarvi, e cioò la pacificazione definitiva del tormento” “Nella monogamia l’uomo ha troppo sul momento e troppo poco nel tempo; per al donna ò il contrario” “Il perpetuarsi dell’esistenza dell’uomo non ò che una prova della sua lussuria” “Ogni innamoramento, per quanto etereo voglia apparire, affonda sempre le sue radici nell’istinto sessuale. [... ] Se la passione del Petrarca fosse stata appagata, il suo canto sarebbe ammutolito” “La malinconia attira, il tedio respinge” “La vera vita del pensiero dura soltanto fino al confine delle parole: oltre il pensiero muore” “Ciò che ha valore non viene stimato, e ciò che ò stimato non ha alcun valore” “Dei mali della vita ci si consola con al morte, e della morte con i mali della vita. Una gradevole situazione” “Si può essere saggio solo alla condizione di vivere in un mondo di stolti” “... alla fine tutti quanti siamo e restiamo soli” “Io non ho scritto per gli imbecilli. Per questo il mio pubblico ò ristretto” â€œàˆ la cattiveria il collante che tiene insieme gli uomini. Chi non ne ha abbastanza si distacca” “Il filosofo non deve mai dimenticare che la sua ò un’arte e non una scienza” “Gli uomini completamente privi di genio sono incapaci di sopportare la solitudine” “Se noi potessimo mai non essere, già  adesso non saremmo” “Alla natura sta a cuore solo la nostra esistenza, non il nostro benessere” “Più si invecchia, meno quel che si vede, si fa e si vive lascia traccia nello spirito: non fa più alcuna impressione, siamo ormai insensibili” “Più ristretto ò il nostro campo di azione, di visuale e di relazioni, e più siamo felici” Veniamo adescati alla vita dall’illusorio istinto del piacere: e veniamo mantenuti in vita dall’altrettanto illusoria paura della morte” “Ogni sera siamo più poveri di un giorno” “Dal punto di vista della giovinezza la vita ò infinita; dal punto di vista della vecchiaia ò un brevissimo passato” “Si può dire quello che si vuole! Il momento più felice di chi ò felice ò quando si addormenta, come il momento più infelice di chi ò infelice ò quando si risveglia” “A parte poche eccezioni, al mondo tutti, uomini e animali, lavorano con tutte le forze, con ogni sforzo, dal mattino alla sera solo per continuare ad esistere: e non vale assolutamente la pena di continuare ad esistere; inoltre dopo un certo tempo tutti finiscono. àˆ un affare che non copre le spese” “Per non diventare molto infelici il mezzo più sicuro ò di non pretendere di essere molto felici” “Tutti gli uomini vogliono vivere, ma nessuno sa perchè vive” “L’amicizia, l’amore e l’affetto degli uomini li si ottiene solo dimostrando loro amicizia, amore e affetto. [... ] Per sapere quanta felicità  può ricevere una persona nella sua vita, basta sapere quanta ne può dare” “La solitudine rende oggettivi; la compagnia rende sempre soggettivi” “Il giustificato sprezzo degli uomini ci porta a rifugiarci nella solitudine. Ma il deserto di questa a lungo andare dà  angoscia al cuore. Per sfuggire al suo peso, dunque, bisogna portarsela in società . Bisogna cioò imparare ad essere soli anche in compagnia, a non comunicare agli altri tutto ciò che si pensa, (a non) prendere alla lettera quello che dicono, al contrario, ad aspettarsi molto poco da loro, sia moralmente che intellettualmente” “La malvagità , si dice, la si sconta nell’altro mondo; ma la stupidità  in questo” “Ciò che rende gli uomini socievoli ò la loro incapacità  di sopportare la solitudine e se stessi. [... ] Tutti i pezzenti sono socievoli, da far pietà â€ “Il denaro ò la felicità  umana in abstracto; perciò chi non ò più capace di goderla in concreto si attacca al denaro con tutto il suo cuore” “Dopo che ogni sofferenza fu bandita nell’Inferno, per il Paradiso non restò altro che la noia: ciò dimostra che la nostra vita non ha altre componenti che la sofferenza e la noia” “Se ad un Dio si deve questo mondo, non ci terrei ad essere quel Dio: l'infelicità  che vi regna mi strazierebbe il cuore ” “Chi ama la Verità  odia gli dòi, al singolare come al plurale” “Il grande dolore che ci provoca la morte di un buon conoscente e amico deriva dalla consapevolezza che in ogni individuo c’ò qualcosa che ò solo suo, che va perduto per sempre” “Chiunque ami un altro essere quasi come se stesso, sia il figlio, la moglie o un amico, se questo essere gli sopravvive muore solo a metà : chi invece non ha amato altri che se stesso vuota il calice della morte fino in fondo” “Che cosa si può pretendere da un mondo in cui quasi tutti vivono soltanto perchè non hanno il coraggio di suicidarsi!” “Ciò che rende gli uomini socevoli ò la loro incapacità  di sopportare la solitudine e, in questa, se stessi. ” “Il suicida ò uno che, anzichè cessar di vivere, sopprime solo la manifestazione di questa volontà : egli non ha rinunciato alla volontà  di vita, ma solo alla vita. ” “La salute non ò tutto, ma senza salute tutto ò niente ” “Le religioni sono come le lucciole: per splendere hanno bisogno delle tenebre. ” “L'intelligenza ò invisibile per l'uomo che non ne possiede. ” “Noi ci consoliamo delle sofferenze della vita pensando alla morte, e della morte pensando alle sofferenze della vita”