Geografia Astronomica

  • Materia: Geografia Astronomica
  • Visto: 947
  • Data: 03/10/2013
  • Di: Redazione StudentVille.it

I vulcani

I vulcani.

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file

Il meccanismo eruttivo si innesca quando la pressione dei gas presenti nel magma vince la pressione litostatica esercitata dalle rocce sovrastanti e in particolare del “tappo” di materiale solidificato nel camino vulcanico,residuo dell’eruzione precedente. La frantumazione del tappo permette l’ulteriore liberazione di gas: le bolle in risalita all’interno del magma facilitano la fuoriuscita del materiale. Il meccanismo è ciclico: una volta esaurita la potenza dei gas,l’eruzione cessa e il materiale all’interno del condotto solidifica,formando un nuovo tappo.
Il tipo di attività di un vulcano dipende dalla composizione chimica del magma. Se il magma è acido,quindi viscoso,il tipo di attività è tipicamente esplosivo. I prodotti caratteristici di questo tipo di attività sono i piroclasti, frammenti di varia dimensione generati sia dalla frantumazione di parti dell’edificio vulcanico,sia dallo sminuzzamento del magma stesso.

I meccanismi di accumulo del materiale espulso dall’eruzione possono essere di tre tipi:
a) caduta gravitativa;
b) flusso piroclastico;
c) ondata basale.

Nel meccanismo di caduta gravitativa i piroclasti vengono lanciati verso l’alto e poi ricadono al suolo,ricoprendo il terreno con depositi più sottili via via che ci si allontana dal centro di emissione. I piroclasti si classificano in base alle loro dimensioni.
Il meccanismo di flusso piroclastico genera nubi ardenti formate da gas,con abbondante materiale piroclastico incandescente in sospensione. I frammenti depositati si saldano a caldo,formando tipiche rocce chiamate ignimbriti,che tendono a colmare le asperità topografiche. Molti vulcani generano delle colate di fango(lahar) dovute allo scioglimento di coperture di ghiaccio alla sommità del vulcano,oppure alla presenza di un lago di riempimento craterico.
Il meccanismo di ondata basale genera flussi di gas con quantità modesta di piroclasti che procedono rasoterra,radialmente,a notevole velocità lungo i pendii del vulcano. Si generano quando acqua di falda penetra nella camera magmatica provocando una violenta eruzione detta freato-magmatica. I depositi di ondata basale sono ben stratificati e si ispessiscono in corrispondenza delle depressioni topografiche.
L’attività effusiva è tipica di vulcani alimentati da magma basico,molto fluido. Questo tipo di magma produce delle colate laviche che possono raggiungere notevoli distanze dal centro di emissione. Non si ha evidenza di vere e proprie colate laviche acide poiché,a causa ella loro viscosità,tendono a solidificare in prossimità del centro di emissione,formando strutture di ristagno. Le lave prodotte da questo tipo di attività possono essere subaeree o subacquee.

Le eruzioni si definiscono centrali quando la lava fuoriesce da un cratere. La forma dell’edificio vulcanico che ne risulta dipende dal tipo di attività e,in ultima analisi,dalla composizione chimica del magma. Se l’attività è di tipo effusivo si possono generare vulcani a scudo quando la lava è di composizione basaltica,oppure strutture tipo duomi di lava o protrusioni solide se le lave sono acide. Per contro,un tipo di attività tipicamente esplosiva può generare edifici con pendii molto ripidi chiamati coni di scorie. Molti vulcani hanno un’attività sia esplosiva,sia effusiva:l’edificio risultante si chiama strato vulcano o vulcano composito ed è il tipico cono formato da alternanze di strati di colate laviche e di piroclastici.

Le caldere sono strutture depresse di forma sub circolare o ovale che si trovano intorno alla zona del cratere. Possono derivare dallo sprofondamento dalla parte sommitale dell’edificio vulcanico provocato dal repentino svuotamento della camera magmatica dopo una copiosa eruzione (calore di sprofondamento),oppure da un’attività esplosiva particolarmente intensa che distrugge l’apparato vulcanico e forma depressioni a imbuto.

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file