Rinascimento e Barocco

  • Materia: Rinascimento e Barocco
  • Visto: 681
  • Data: 17/06/2013
  • Di: Redazione StudentVille.it

Antonello da Messina

vita e opere di Antonello da Messina

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file

Abstract - scaricare il file per l'appunto completo Antonio di Giovanni de Antonio, detto Antonello da Messina, nacque a Messina nel 1431. Fu massimo esponente della pittura fiamminga siciliana. Purtroppo non abbiamo documenti riguardanti i primi 20 anni della sua carriera artistica fino al 1470. Si formò probabilmente tra Messina e Palermo e nel 1450 andò a Napoli eseguendo un apprendistato presso la bottega di Colantonio; è proprio qui che entrò in contatto con la pittura fiamminga, studiando alcuni dipinti di Jan Van Eyck. Qui gli vengono attribuiti 10 tavole eseguite per la chiesa di San Lorenzo Maggiore con i Beati francescani. Dipinse la Crocifissione di Anversa nel 1475, attualmente conservata presso il Museo Royal di Anversa. All’anno 1460 risalgono due attribuzioni, la Madonna Salting e due tavolette con un Abramo servito dagli angeli e San Gerolamo penitente. Nel 1470 realizzò  il ritratto d’uomo di Cefalù conservato nel museo Mandralisca di Cefalù. I ritratti eseguiti dal Messina assumevano la posizione di tre quarti dando così attenzione alla psicologia del personaggio, e mettendoli in risalto da uno sfondo nero. Nel 1474 - segue nel file da scaricare

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file