Storia Moderna

  • Materia: Storia Moderna
  • Visto: 23612
  • Data: 2004
  • Di: Redazione StudentVille.it

L'intolleranza in Europa nel ‘500

L'insanabile dissidio tra Chiesa Cattolica e Chiese Riformate nell'Europa del 1500.

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file

Intorno alla metà del '500 apparve chiaro che la rottura tra Chiesa cattolica e chiese riformate era insanabile. I dissidenti religiosi venivano condannati al rogo sia fra i cattolici sia fra i protestanti; gli uni e gli altri denunciarono le rispettive atrocità in un clima di sospetto.

Il contrapporsi dei princìpi diversi ebbe quindi il sopravvento sulla possibilità di discussione religiosa.

L'intolleranza divenne regola tra gli uni e gli altri, anche se i cattolici ebbero più spesso l'occasione di usare l'arma della violenza contro i dissidenti. A Ginevra Calvino fece bruciare Michele Serveto, ma molto più numerosi furono i roghi nei processi cattolici degli stessi anni. In questo clima il severo stile morale delle città calviniste si contrappose sempre più al mondo cattolico, nel quale aumentarono notevolmente il numero dei santi e delle reliquie.

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file