Temi e Saggi

  • Materia: Temi e Saggi
  • Visto: 1840
  • Data: 17/11/2011
  • Di: Redazione StudentVille.it

Invidia, problema dell'individuo

Tema svolto sui meccanismi dell'invidia.

L’invidia è un meccanismo che mettiamo in atto quando ci sentiamo sminuiti dal confronto con un’altra persona: sia per quello che questa persona è, sia per quello che questa persona ha. In termini psicologici potremmo dire che l’invidia è un tentativo un po’ modesto di recuperare la fiducia e la stima in se stessi, impedendo la caduta del proprio valore attraverso la svalutazione di un altro.
È un sentimento condannato dalla società, tanto da essere considerato un vizio. L’invidioso ha infatti il “vizio” di sminuire le persone che percepisce “migliori” di sé e non si limita al pensiero, ma cerca di danneggiare l’invidiato, considerato colpevole di farsi apprezzare e stimare dalla società più del dovuto.
Inoltre il pensiero che l’invidiato non nutre alcun sentimento negativo nei confronti dell’invidioso non migliora il sentimento doloroso dell’invidia: comunque questa persona troppo apprezzata ha fatto sentire sconfitto e umiliato l’invidioso e questo è, a suo parere, imperdonabile.
Pochissime persone parlano chiaramente e volentieri dell’invidia che provano: infatti parlarne apertamente significherebbe mettersi a nudo e svelare la parte più meschina e vulnerabile di sé.
Parlare della persona che si invidia e spiegare il motivo di questo sentimento, significa parlare delle aspirazioni e dei fallimenti personali, delle difficoltà e dei limiti che si hanno.
Secondo alcune teorie l’invidia nasce dalla proibizione della violenza, quella violenza che si manifesterebbe immediatamente nell’accorgersi che qualcuno che più o meno ha le nostre stesse caratteristiche è riuscito ad avere più di noi, che ci ha superato, che ha vinto. 
Possiamo osservare questo comportamento nel bambino, quando si accorge che hanno dato qualcosa al suo fratellino e non a lui.
Per evitare questi comportamenti i genitori proibiscono sin dall’infanzia al piccolo, queste genere di violenze, che poi nella maggior parte dei casi si esprime con il sentimento dell’invidia.