Terza Prova - Biologia

  • Materia: Terza Prova - Biologia
  • Visto: 1430
  • Data: 06/05/2012
  • Di: Redazione StudentVille.it

Come si propaga l'impulso nervoso

Spiega come si propaga l'impulso nervoso.

Il neurone è l’unità morfologica e funzionale del sistema nevoso costituito da un corpo cellulare da cui si diramano i dendriti e l’assone quest’ultimo è rivestito esternamente da mielina (sostanza isolante formata prevalentemente da lipidi e proteine) a seconda degli strati di mielina che avvolgono l'assone, distinguiamo le fibre nervose amieliniche (un solo strato, con mancanza di una vera e propria guaina) e di fibre nervose mieliniche (multistrato). La membrana plasmatica di un neurone presenta una differenza di potenziale elettrico detto potenziale di membrana che risulta essere positivo all’esterno e negativa all’interno, dovuto ad una diversa distribuzione tra interno ed esterno di ioni Na (sodio) più abbondanti nell’ambiente extracellulare e ioni K (potassio) più abbondanti all’interno del neurone, tale squilibrio è mantenuto da una pompa ionica Na/K.

La stimolazione nervosa consiste nell’inversione del potenziale di membrana, che da negativo diventa positivo e prende il nome di potenziale d’azione, ad opera di sostanze chimiche dette neurotrasmettitori. Nelle fibre amieliniche la trasmissione dell’impulso nervono avviene come già descritto. In quelle mieliniche la guaina sull’assone è assente solo in determinati siti detti nodi di Ranvier, il potenziale di azione in questo tipo di fibre si propaga in maniera saltatoria cioè  a salti da un nodo di Ranvier all’altro. Tra una terminazione assonica ed il corpo cellulare dell’altro neurone c’è uno spazio detto sinapsi attraverso il quale passa l’impulso nervoso.