Terza Prova - Diritto

  • Materia: Terza Prova - Diritto
  • Visto: 4169
  • Data: 22/04/2012
  • Di: Redazione StudentVille.it

Descrivi l’istituto del referendum popolare abrogativo

Referendum popolare abrogativo: cos'è, come funziona e in quali casi può essere richiesto.

Cos'è e come funziona il Referendum popolare abrogativo

Il referendum abrogativo (art. 75 Cost.) è uno degli istituti di democrazia diretta nel diritto italiano. Con questo strumento il popolo può decidere di abrogare una norma contenuta in una legge ordinaria o in un atto con forza di legge (ad eccezione di alcune materie specificate dalla Costituzione, come, ad esempio, in tema tributario o di amnistia e indulto).

La richiesta di referendum abrogativo può essere proposta da 500.000 elettori o da 5 Consigli regionali. Successivamente, occorre superare due controlli: quello di legittimità delle firme, ad opera della Corte di Cassazione, e quello di ammissibilità, ad opera della Corte Costituzionale. A seguire, il Presidente della Repubblica indice il referendum.
Per la validità, occorrono due quorum: quello di partecipazione -si deve recare alle urne almeno la metà più uno degli aventi diritto, cioè degli elettori per la Camera dei deputati- e quello di voto (prevale la scelta che raggiunge la maggioranza dei voti validamente espressi).