Terza Prova - Latino

  • Materia: Terza Prova - Latino
  • Visto: 2579
  • Data: 13/04/2012
  • Di: Redazione StudentVille.it

Virgilio e la politica augustea

Spiega in sintesi il rapporto tra la poesia di Virgilio e la politica augustea.

L’opera che maggiormente avvicina Virgilio alla politica augustea è l’Eneide. Con essa Virgilio non vuole solamente imitare Omero, ma è intenzionato anche a lodare Augusto. L’Eneide è un poema epico in dodici libri. Il protagonista è Enea, eroe troiano che scappa da Troia distrutta con il padre Anchise e il figlio Ascanio per giungere alla fine in Italia per fondere in un unico popolo Troiani e Latini e porre le basi per la fondazione di Roma. Infatti, nel libro VI, il padre Anchise, ormai morto, preannuncia al figlio il destino glorioso di Roma. Quando Enea giunge alle foci del Tevere, capisce che quella è la terra dove sarebbe stata fondata questa potente città e, quindi, cerca un accordo con i Latini, chiedendo al loro re in sposa la figlia Lavinia. Tra i due popoli, però, scoppia un conflitto che vede la vittoria finale di Enea sui Latini guidati da Turno. Può fondarsi, così, un nuovo popolo.