Terza Prova - Scienze

  • Materia: Terza Prova - Scienze
  • Visto: 2493
  • Data: 09/06/2012
  • Di: Redazione StudentVille.it

Enuncia le leggi che regolano il movimento dei pianeti

Enuncia brevemente le leggi

Le leggi che regolano il movimento dei pianeti furono enunciate dall’astronomo tedesco J.Keplero nel 1609. Egli fu sostenitore della teoria copernicana o teoria eliocentrica che pone il Sole al centro dell’Universo e la Terra insieme ad altri pianeti ruotano intorno ad esso, ma a differenza di Copernico sostenne che i pianeti ruotando percorrono un’orbita ellittica e non circolare. Formulò tre leggi:
1) La Terra e gli altri pianeti ruotando intorno al Sole descrivono un orbita ellittica, di cui il Sole occupa uno dei due fuochi. Come conseguenza un pianeta non avrà sempre la stessa distanza dal Sole.
2) Il raggio vettore (linea immaginaria), congiungendo il centro del Sole con il centro di un pianeta, descrive aree uguali in tempi uguali. Come conseguenza un pianeta si muoverà più rapidamente quando è più vicino al Sole e più lentamente quando è distante.
3) I quadrati dei periodi di rivoluzione dei pianeti sono proporzionali ai cubi delle loro distanze medie dal Sole. Come conseguenza più un pianeta è lontano dal Sole più lungo sarà il periodo di rivoluzione, in quanto dovrà percorrere un orbita più grande muovendosi con una velocità minore rispetto ad un pianeta più vicino al Sole.
Keplero non riuscì a spiegare quale forza agisse sui pianeti determinandone il loro movimento intorno al Sole. La risposta fu data successivamente da Newton che enunciò la legge di gravitazione universale.