Terza Prova - Storia

  • Materia: Terza Prova - Storia
  • Visto: 6981
  • Data: 14/04/2012
  • Di: Redazione StudentVille.it

Caratteristiche della politica interna di Crispi

Descrivi in 10 righe la politica interna di Crispi.

Crispi divenne Presidente del consiglio nel 1887, dopo la morte Depretis. In politica interna fece degli importanti cambiamenti. Innanzitutto approvò un nuovo codice penale, il Codice Zanardelli: esso prevedeva la libertà di sciopero e di associazione e aboliva la pena di morte. In economia, si fece promotore della politica protezionistica, imponendo dazi sui prodotti importati, e promosse lo sviluppo dell’industria, soprattutto di quella siderurgica e metallurgica.  Durante il suo secondo mandato, Crispi divenne più autoritario, reprimendo con la violenza i disordini operai nati in Sicilia noti come Fasci Siciliani. Infine, nel 1894, sciolse il Partito Socialista dei Lavoratori Italiani.