Terza Prova - Storia

  • Materia: Terza Prova - Storia
  • Visto: 1774
  • Data: 24/05/2012
  • Di: Redazione StudentVille.it

Il ruolo della resistenza italiana del 1943-1945.

Spiega brevemente la resistenza italiana

Nel biennio 1943-45 sulle montagne e nelle città del Nord fu organizzata un’accanita resistenza da parte delle brigate partigiane nei confronti dei tedeschi e dei repubblichini; con azioni di guerriglia e di sabotaggio le bande dei partigiani riuscirono a contenere l’avanzata tedesca verso sud, creando un cordone sanitario, in attesa che gli anglo-americani, sbarcati in Sicilia nel 1943, risalissero la penisola. Nelle zone poste sotto il loro controllo, inoltre, i partigiani si lanciarono in ardite sperimentazioni di nuove forme di autogoverno popolare, con l’istituzione di repubbliche partigiane; tali esperimenti ebbero però più che altro un valore simbolico e non riuscirono a ostacolare in maniera incisiva le truppe tedesche e quelle di Salò, sia per le divisioni interne nello stesso movimento partigiano che per il tiepido appoggio della maggior parte della popolazione, ancora traumatizzata dagli orrori bellici.

Tags: