Terza Prova - Storia dell'Arte

  • Materia: Terza Prova - Storia dell'Arte
  • Visto: 10557
  • Data: 17/05/2012
  • Di: Redazione StudentVille.it

Caratteristiche essenziali dei Macchiaioli

Spiega sinteticamente le caretteristiche dei macchiaioli

Il movimento artistico dei Macchiaioli, nasce a Firenze, intorno al 1850. Il rinnovamento culturale, che politicamente impegnava gli intellettuali dell’epoca, proiettati per l’unità d’Italia, si accompagnava all’orientamento in senso realistico, della pittura dei Macchiaioli. La tecnica pittorica di questo gruppo di artisti, consisteva nel dipingere dal vero, utilizzando macchie di colore. Nonostante che il risultato fosse simile a un abbozzo, piuttosto che a un quadro finito, l’impressione del  vero catturata dai macchiaioli è pur sempre realista, lontana pertanto da quella impressionista. Sviluppano la loro poetica artistica sullo scenario risorgimentale, pertanto si impongono di rappresentare il linguaggio figurativo italiano, così come il toscano rivendicava il diritto storico di diventare lingua italiana. Il vero è per i Macchiaioli un contesto di macchie di colore e chiaroscuri, lo spazio è ridotto all’essenziale, formato da piani orizzontali e verticali, tipico della prospettiva quattrocentesca. Massimo esponente del movimento è Giovanni Fattori (1825-1908), rappresentante di primo piano nelle raffigurazioni delle battaglie risorgimentali.

Tags: