Terza Prova - Storia dell'Arte

  • Materia: Terza Prova - Storia dell'Arte
  • Visto: 4843
  • Data: 30/05/2012
  • Di: Redazione StudentVille.it

Guernica di Picasso è una sorta di manifesto per la condanna di cosa? Descrivi l’opera.

Descrivi brevemente l'opera

'Guernica' è una delle opere più conosciute di Picasso e senza ombra di dubbio uno dei più grandi capolavori dell'arte contemporanea in assoluto. Fu dipinto nel 1937 e si riferisce a un momento della guerra civile spagnola, quando la città basca di Guernica fu bombardata dai tedeschi e trovarono la morte oltre 2000 persone. Guernica non era un obiettivo militarmente determinante, ma il suo attacco volle significare diffondere terrore tra la popolazione e i repubblicani. Tra le loro fila c'era anche Picasso,che dipinge il quadro appena due mesi dopo il massacro, quando la rabbia e il dolore erano ancora profondi. Ne scaturì un dipinto di dimensioni impressionanti: otto metri di lunghezza per tre di larghezza. Uno degli aspetti poco chiari è il significato dei vari personaggi, anche se 'Guernica' rappresenta l'orrore di tutte le guerre in senso generale, e l'episodio fu solo lo spunto che portò l'artista a dipingere questo quadro. Una sorta di condanna alla furia cieca e irrazionale di tutte le guerre, al dolore straziante che si portano dietro, alla devastazione dei corpi mutilati; il genio di Picasso non sta nel fatto che lui abbia raccontato la scena, ma nel fatto che lui è dentro la scena e coinvolge nell'orrore della guerra tutti gli spettatori. Il dipinto si sviluppa in senso orizzontale, e i colori pressocchè unici sono il bianco e il nero. La scena si svolge all'aperto, come si vede dagli edifici in fiamme sullo sfondo; a sinistra una donna piange il figlioletto morto che tiene tra le braccia, lanciando un urlo disperato verso il cielo; sopra di essa c'è un toro di non chiara interpretazione (potrebbe rappresentare il popolo spagnolo, oppure il nemico); al centro un cavallo ferito, sotto il quale c'è molto probabilmente un soldato repubblicano caduto. In alto una lampadina accesa, che potrebbe rappresentare il sole ma anche un occhio che vede, mentre la donna con la lampada in mano sembrerebbe essere la Verità che prima o poi verrà alla luce, o che mostra a tutti le atrocità che sono state commesse in Spagna. In basso a destra c'è un'altra donna che alza lo sguardo come per cercare la luce e capire cosa sta succedendo. All'estrema destra un'altra donna che alza le braccia al cielo in segno di disperazione, mentre viene avvolta dalle fiamme. Nel secondo dopoguerra 'Guernica' divenne il simbolo dell'orrore e della disperazione di tutte le guerre.