Tesine

  • Materia: Tesine
  • Visto: 21757
  • Data: 2008
  • Di: Redazione StudentVille.it

Tesina - Immigrazione..Integrazione

il fenomeno dell'immigrazione è sempre esistito, uno dei amggiori problemi che si trova ad affrontare la società d'accoglienza riguarda l'integrazione

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file

Tesina: Umanistica[br] Di: nicoletta C. [br] Tipo Scuola: Altri [br][br] [b]Abstract:[/b] [br]Nel corso del XX – XI secolo il flusso migratorio non si è praticamente mai arrestato. Il continuo spostamento di individui singoli, di famiglie, di intere comunità ha motivazioni molto complesse, che sono inerenti sia alla necessità di fuga, sia all'attrazione. Oggi il fenomeno dell'emigrazione riguarda soprattutto paesi che o sono strangolati da un elevatissimo debito estero, o sono interessati da conflitti armati relativi a conflitti politici, religiosi, etnici, che rendono praticamente impossibile l'organizzazione della vita economica e sociale. Le principali cause che spingono a lasciare il proprio paese sono: • Mancanza di prospettiva per il futuro. • Peggioramento delle condizioni di vita. • Cause economiche. • Degrado ambientale del paese di provenienza. • Violazione dei diritti umani. • Tra le cause storiche: colonialismo e neocolonialismo. • Aspettative di migliori condizioni di vita nel paese di destinazione. • E, la meno importante: curiosità e gusto per l’ avventura. Non é possibile sapere con certezza quanti siano gli immigrati presenti nel nostro paese, poiché a quelli che hanno ottenuto la cittadinanza e a quelli provvisti di regolare permesso di soggiorno, vanno aggiunti i “clandestini”, cioè coloro che sono costretti a nascondersi e risultano quindi sconosciuti agli uffici anagrafici. Gli immigrati per la maggioranza provengono dall’Africa del Nord, Asia, America Latina e paesi dell’Europa orientale ( Albania, ex Jugoslavi, Polacchi e Rumeni). Per regolamentare le politiche sull'immigrazione nel 2002 è stata istituita la legge Bossi-Fini, intervenuta su numerosi punti: entra in Italia solo lo straniero che ha già in tasca un contratto di lavoro; diminuzione da tre a due anni della durata del permesso di soggiorno; introduzione di un reato per il clandestino che rientra in Italia nonostante sia stato espulso; sanatoria per colf e badanti irregolari: impronte ai lavoratori extracomunitari. Si parla inoltre di reato d’immigrazione clandestina nel cosiddetto “pacchetto di sicurezza” emanato dal ministro dell'Interno Roberto Maroni.

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file