Tesine

  • Materia: Tesine
  • Visto: 7778
  • Data: 2008
  • Di: Redazione StudentVille.it

Tesina: La magia. Il ramo d'oro

tesina interdisciplinare sulla magia e sulle sue interpretazioni dalle società più antiche al nazismo.

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file

Tesina: Umanistica[br] Di: Luca P. [br] Tipo Scuola: Liceo Classico [br][br] [b]Abstract:[/b] [br]La magia è una tematica generalmente poco considerata, se non addirittura ignorata e ritenuta degna solo di studi a carattere fantasioso o, in ogni caso, non scientifico; tutto ciò che ha attinenza con essa gode di scarsa considerazione a livello di approfondimento letterario, storico o filosofico dal momento che, il più delle volte, questo argomento è catalogato semplicemente come una forma di superstizione o di “favola”. La presente trattazione si pone l’obiettivo di mettere in luce l’importanza che la magia, nelle sue varie forme, ha assunto nel corso dei secoli, a partire dagli albori della civiltà (basti pensare ai riti cui fanno riferimento le pitture rupestri di Lascaux in Francia) per giungere fino all’età contemporanea, con le teorie, sempre più diffuse e seguite, di presunte influenze esoteriche all’interno del regime nazista, tanto rilevanti da condizionare, secondo alcuni storici, e in particolare Giorgio Galli, Hitler nelle sue scelte durante la guerra. Sarà, inoltre, fondamentale prendere in esame questa tematica attraverso gli scritti di grandi autori classici, sia latini sia greci, a testimonianza di quanto il mondo antico fosse sensibile di fronte alle pratiche magiche, e di quanto anche i più grandi letterati fossero avvezzi a narrazioni di eventi soprannaturali, inspiegabili, contrari a una razionalità che già in età classica si imponeva come il modello di pensiero e di comportamento dominante. D’altra parte, già Nietzsche, nella sua “Nascita della tragedia”, mise in luce l’originario spirito dionisiaco che dominava la vita dei Greci, mostrando come la prevalenza del momento apollineo - razionale - non rispecchi la vera essenza del mondo classico. È semplice, in base a quanto appena affermato, istituire un parallelo con la società odierna: anche oggi l’interpretazione del reale è rigidamente improntata a una severa forma di razionalità che tende a escludere, dall’ambito della vita, ogni forma di “evasione” che si riveli inaccettabile a livello scientifico. Basti pensare, in materia religiosa, all’enorme difficoltà nel riconoscere e attestare un miracolo, tanto che a Lourdes è presente un vero e proprio “notaio dei miracoli”. Ovviamente, le diffidenze si fanno sempre più insormontabili se, dal campo della religione, ci si sposta in quello del sovrannaturale pagano della magia, intesa in ogni sua forma; questo studio, tuttavia, non si propone di essere un’apologia della magia né di esortare nessuno a credere in essa,

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file