Tesine

  • Materia: Tesine
  • Visto: 6521
  • Data: 2008
  • Di: Redazione StudentVille.it

Tesina: L'effetto serra nel sistema solare

dall'astronomia indicazioni sull'evoluzione climatica del nostro pianeta

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file

Tesina: Umanistica[br] Di: Franà§ois B. [br] Tipo Scuola: Liceo Scientifico [br][br] [b]Abstract:[/b] [br]1) Effetto serra: il nostro regolatore termico L'effetto serra nel Sistema Solare è il risultato della presenza attorno a un pianeta di un'atmosfera che assorbe parte dei raggi infrarossi provenienti dalla superficie riscaldata dalle onde elettromagnetiche emesse dalla nostra stella. Il nome deriva per similitudine con quanto avviene nelle serre per la coltivazione. Le radiazioni emesse dal suolo vengono assorbite dall'atmosfera e riemesse in tutte le direzioni possibili, anche verso il suolo stesso. Questo è un meccanismo fondamentale sulla Terra in quanto permette alla temperatura media superficiale di assestarsi a livelli superiori allo zero centigrado, garantendo condizioni favorevoli per la vita. Quali sono le sostanze che causano questo fenomeno? Le principali sono l'anidride carbonica, il metano, l'ossido nitroso e il vapore d'acqua e sono chiamate "gas serra". Spesso l'effetto serra viene associato a qualcosa di negativo. In realtà esso è un fenomeno fisico neutro: da una parte permette la vita sul nostro pianeta, dall'altra se si intensifica, ne causa il riscaldamento globale. Allo stato attuale delle conoscenze si ritiene che nel Sistema Solare ci siano 4 corpi celesti (3 pianeti e un satellite) che presentano effetto serra: la Terra, Marte, Venere e Titano, satellite di Saturno. Per omogeneità di discorso concentriamo la nostra attenzione solo sui pianeti. 2) Cenni sui pianeti rocciosi Il Sistema Solare è formato da otto pianeti propriamente detti che si dividono in: 4 rocciosi: Mercurio, Venere, Terra, Marte; 4 gassosi: Giove, Saturno, Urano, Nettuno. Questi corpi celesti portano il nome di divinità greco-romane. L'analisi successiva concentra l'attenzione su temperatura superficiale e caratteristiche atmosferiche solo dei pianeti rocciosi. Mercurio: è il pianeta più piccolo del Sistema Solare. La sua superficie risulta molto craterizzata. Questo pianeta è praticamente sprovvisto di atmosfera (sono state scoperte alcune tracce di atmosfera, probabilmente frutto di materiale emesso dal Sole), di satelliti e di anelli. A causa della mancanza di atmosfera non approfondiremo ulteriormente il discorso su Mercurio. Basti dire che la sua temperatura varia dai 100K (-173°C) ai 700K (+473°C) man mano che il pianeta compie i suoi moti di rotazione e di rivoluzione.

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file