Tesine

  • Materia: Tesine
  • Visto: 3084
  • Data: 2008
  • Di: Redazione StudentVille.it

Tesina - Teoria e Prassi - da Marx alla Rivoluzion

un breve percorso che dalla filosofia di marx ci accompagna verso la rivoluzione russa.

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file

Tesina: Umanistica[br] Di: Andrea C. [br] Tipo Scuola: Liceo Scientifico [br][br] [b]Abstract:[/b] [br]Karl Marx è uno dei filosofi più importanti dell’età moderna. Nacque a Treviri nel 1818 da una famiglia ebrea (ma comunque su posizioni agnostiche), convertitasi al protestantesimo per ragioni di opportunità politiche. Il padre era avvocato e fu grazie a lui che a Karl venne impartita un’educazione di stampo razionalistico-liberale. Terminati gli studi liceali si iscrisse (1835-1836) alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bonn e successivamente a Berlino, dove, nel 1839, entrò in contatto con il club dei “Giovani Hegeliani” tramite il quale cominciò lo studio della filosofia (soprattutto l’idealismo hegeliano). Cambia facoltà e si iscrive in Filosofia, dove si laurea (a Jena) nel 1841 discutendo una tesi dal titolo “Differenza tra la filosofia della natura di Democrito e quella di Epicuro”. Abbandona qualsiasi sogno di carriera universitaria ed intraprende l’attività di giornalista. Scrive diversi articoli sulla condizione operaia nella neonata industria tedesca oltre che su altre tematiche correlate al lavoro ed allo sfruttamento. Diviene caporedattore della “Gazzetta Renana”, ma a seguito della censura governativa ad opera di Guglielmo IV è costretto ad emigrare in Francia(1843). Nello stesso anno sposa Jenny von Westphalen, una giovane appartenente all’aristocrazia renana, dalla quale avrà numerosi figli e che gli starà accanto durante la sua vita travagliata. Comincia ad affrontare i temi della filosofia politica che esplicita nel suo scritto “Critica della filosofia del diritto di Hegel”. Nel 1844 vengono pubblicati gli “Annali Franco Tedeschi” diretti dallo stesso Marx e da Ruge. Pubblica, inoltre due suoi scritti importanti che segnano il suo passaggio all’ideologia comunista: “La questione ebraica” e “Per la critica della filosofia del diritto di Hegel”. Introduzione.”. E’ questo l’anno della stesura de “I Manoscritti economico filosofici” e dell’amicizia con Engels. Nel 1847 scriverà in collaborazione con Engels un documento programmatico per la Lega dal titolo “Manifesto del partito comunista” (che verrà pubblicato nel 1848). L’ultimo scritto importante del filosofo sarà “Il Capitale”. La stesura di questo scritto, fra i più corposi del filosofo, cominciò nel 1866. Il primo libro del Capitale fu pubblicato nel 1867 ad Amburgo, gli altri due vennero pubblicati postumi nel 1885 e 1894 grazie al lavoro di interpretazione dei manoscritti lasciati da Marx. Karl Marx morì infatti nel 1883 (due anni dopo la morte della moglie Jenny).

Appunto completo all'interno del file da scaricare.

Scarica il file